archivio

Archivio mensile:febbraio 2011

Kobe Luminarie, Awa Odori di Tokushima, la Hiru no Machi (città del giorno) di Himeji: tutti posti caratteristici di cui non ho mai parlato  per mancanza di tempo o voglia.

Ma d’ora in poi questi e altri viaggi o luoghi che non avreste mai letto sul blog li troverete sul social network minube.

Si comincia con Kobe Luminarie, caratteristico evento di luci a cui sono stato alla fine dell’anno scorso, ma presto aggiungerò nuovi posti (almeno uno a settimana) di cui avviserò sul blog.

Mi raccomando visitate, il ricavato di ogni click verrà devoluto all’acquisto di nutriente bento per i miei 15 figli :)

Ogni update prima di leggere immaginate la sigla qui sotto e sostituite Benjamin con Tonari :)

Che ritmo ragazzi, ancora mi esalta.

Annunci

che si chiama “Sailor Moon”
che assume giovani ragazze
per l’esorbitante cifra di 2000 yen all’ora (un arubaito normale da queste parti viaggia sugli 850 yen/h)
disposti a riaccompagnarti 40km fino a casa se perdi l’ultimo treno

cioè non ci vuole un genio per capire di che tipo di posto si tratti.

La mia faccia mentre me lo diceva ._______. <mah…>

– Non vuoi? (sa che potrei esercitare il supremo potere di veto del maschio)
– Eh dio non ti pare un po’ strano? Comunque vedi tu, ma stai MOLTO attenta.

Oggi la mail: “Non vado più, è uno strano posto, dovrei servire in cosplay”.
Ah, ma guarda. A__A Magari potresti farti prestare solo la marinaretta. ^___^

Lo so ultimamente sto parlando molto di AKB, non è che ne sia appassionato (o cielo no di certo vade retro Satana), ma vedo che tira

come argomento.

Allora pensavo di dedicare alcune righe a un altro gruppo di idol ricalcato esattamente sulle AKB, solo di base a Nagoya invece che a Tokyo: le SKE48. Dall’idea che mi son fatto dovrebbero stare alle AKB come Paolo Cannavaro a Fabio Cannavaro o Simone Inzaghi al fratello Filippo.

Tuttavia cercando informazioni su internet ho scoperto che in realtà c’è veramente un mondo dietro! E allora mi sono detto perché non andare un po’ più a fondo?

A Osaka infatti esiste un terzo gruppo affine, nato solo l’anno scorso: le NMB48 (da Nanba o Namba, quartiere che chi vive da queste parti conosce molto bene), per l’uomo del Kansai che non vuole farsi mancare nulla.

Ma non finisce qui.

La tua morale è turbata dalla giovane età di AKB, SKE e NMB? Fantasticare su delle ragazzine va contro la tua coscienza? Sei un po’ perbenista mio caro amico, ma non preoccuparti abbiamo pensato anche a te!
Per l’uomo che vuole agire secondo la legge anche nelle sere solitarie ecco le SDN48, ennesimo gruppo pseudo-AKB, ma composto da ragazze di età superiore a 20 anni.

In quanto maggiorenni queste a volte si dilettano in foto un po’ più birichine.

Infine c’è un altro progetto in cantiere: le JPN48. Questa fighissima iniziativa raccoglierà le migliori ragazze tra i gruppi sopra citati più altri che eventualmente si formeranno per costruire una squadra nazionale che avrà il compito di conquistare tutto l’Occidente e oltre. Un po’ come Miss of Miss Campus, ma più bello.

Quindi se non siete in Giappone non disperate: tra un po’ giappine anche per voi!

Per concludere, vorrei dedicare due parole alla mente dietro tutto ciò: Akimoto Yasushi, il Gianni Boncompagni dagli occhi a mandorla (gli assomiglia pure). Nato nel 1956 a Tokyo direi che ne abbiamo già parlato abbastanza.
Caro Akimoto, a quando qualcosa tipo FCK48 o MILF48?

Nessun articolo riguardante la AKB48 può concludersi senza una foto di Nakanishi Rina, eroina di noi tutti.