Kindle bueno

Lunedì scorso mi è finalmente arrivato il Kindle 6”. L’ho scelto per il prezzo contenuto e i pareri generalmente positivi raccolti sul web.
Ecco la mia valutazione:

Pro
– Economico
– Maneggevole
– Negozio vasto (Amazon)
– Semplice comprare libri (sperimentato con The Geography of Wine – Brian J. Sommers)
– Ottima leggibilità

Contro
– Non legge EPUB. Ci sono strumenti per la conversione, ma prima di comprare un EPUB protetto da DRM ci penserò molto bene (prima di convertirlo dovrei rimuovere la protezione, si tratta sempre di una incognita in più).
– I pdf sono visualizzati bene, ma si potrebbe fare di meglio con un custom zoom e l’eliminazione dei margini bianchi che troppo spesso restano nella pagina rimpicciolendo il tutto. Ora come ora setto lo schermo in orizzontale (dal menu, lo switch non è automatico) e mi va bene, ma presumo che alcuni storceranno il naso.
– I libri costano ancora troppo (nessuno mi convincerà mai che un paperback e un file ebook hanno lo stesso costo e quindi vadano venduti allo stesso prezzo).
– Non supporta il Wi-Fi adhoc quindi neanche l’Airport del mio Macbook.

Il dizionario elettronico Casio, il dispositivo deputato alla lettura degli ebook fino a ora, ovviamente non regge il confronto, può visualizzare solo txt, ha massimo quattro segnalibri settabili, non visualizza le accentate, non adatta il layout allo schermo, i libri con note a pié pagina sono illeggibili. Del resto non è lo scopo per cui è stato pensato perciò si tratta di handicap perdonabili, tuttavia le sue dimensioni molto ridotte e la discreta leggibilità (comunque minore del kindle) lo rendono ancora una alternativa interessante nel caso si cerchi estrema portatilità senza troppe pretese.

Consiglio il kindle? Se leggete solo italiano meglio comprarsi un apparecchio direttamente in grado di visualizzare gli EPUB, il formato preferito dalle case editrici nostrane. Se l’inglese non è un problema perché no, dopotutto è uno dei lettori più economici sul mercato e convertire romanzi scaricati da torrent in formato MOBI è molto semplice (per i saggi c’è il problema delle note a pié pagina che esaminerò nel prossimo futuro).

VOTO: 7

Annunci
4 commenti
  1. Tonari ha detto:

    Alééééé :D 49esimooooo
    Thank you everybody :D

  2. kirù ha detto:

    Alla fine Kindle è arrivato pure qua nel terzo mondo, e quando sento la parola “kindle” non posso non pensare al tuo titolo “kindle bueno”, fantastico!
    Ammetto che mi incuriosisce e mi fa gola: il programmino per leggere i libri di kindle può essere installato anche su cellulare Android e pc, e il libro si sincronizza automaticamente su tutti i dispositivi (ho fatto delle prove proprio con cellulare Android e alcuni libri disponibili gratuitamente su Amazon.it, in realtà tratti da Project Gutenberg).
    Purtroppo però costano troppo, li morté! 10 € per il libro digitale, quando quello cartaceo costa 15 € (e una volta letto può fare sfoggio di sé in libreria – spesso anche prima di averlo letto)! E di autori giapponesi in italiano si trovano giusto Murakami e Bananoto… :(
    Devo dire invece che uno degli aspetti più fighi è poter scaricare in un battito di ciglia libri in inglese che magari non sono disponibili sui siti italiani, senza dover pagare spese di spedizione.
    Mah, vedremo come si evolverà il mercato…

    • Tonari ha detto:

      Eheh

      Beh per i prezzi se vuoi ci sono fonti “alternative”. Poi dipende da cosa cerchi, certo in Italiano si trova pochino.

      http://library.nu/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: