ODIO

E’ tutto cominciato con la spedizione di un fottuto pacco con materiale da lavoro.

Ok sono stato coglione, ho usato le poste. Deve essere che non sono più abituato al servizio da terzo mondo italico.

Beh un camion della SDA è stato rubato nei pressi del destinatario, proprio nei giorni in cui la merce doveva essere consegnato.

Ok direte voi, anche un portavalori di Fort Knox può essere rubato. Certo, ma non è quello il problema. Il fatto è che non si sa NULLA e non si riesce a sapere NULLA. Alcuni esempi di efficienza italica, che serberò sempre nel cuore nei momenti in cui avrò l’insana idea di provare nostalgia per il mio Paese:

– L’azienda che doveva ricevere il pacco ha appreso la notizia dal giornale locale. Nessuno li ha contattati. Io sospetto che la mia roba sia là perché mandando tutto dal Giappone son sempre molto molto guardingo e mi informo di continuo sullo stato della spedizione, ma chissà quanti altri vivono ancora nella beata ignoranza. Li invidio.

– E’ impossibile contattare il servizio di spedizioni internazionali dell’SDA (ci sto provando di continuo sia io che i ragazzi dell’azienda italiana di cui sopra). Addirittura il giorno che ho appreso la notizia del furto del camion era impossibile accedere al sito. Ma solo dal Giappone eh.
L’unico essere umano con cui è possibile comunicare è l’addetta del call center, secondo la quale “è strano, dovrebbero stare lavorando”. Certo. Non lì però.

– Non esiste numero per chiamare il servizio clienti delle poste dall’estero: ho dovuto mettere in mezzo i miei per riuscire a parlare con POSTEITAGLIANE secondo le quali in realtà il mio pacco sarebbe a Roma, fermo in dogana dal 15 gennaio!!
La poca speranza suscitata dalla notizia è durata poco: presto ho scoperto che, esattamente come aveva fatto la dogana, il numero che mi avevano consigliato di chiamare era quello del

MAGAZZINO DI CORCOLLE.

A udire questo nome sarà corso un brivido lungo la schiena a chiunque abbia avuto a che fare con la dogana italiana . Il magazzino postale di Corcolle, anche detto IL LEVIATANO DELLA CIOCIARIA.

A sinistra Corcolle, a destra uno sfortunato pacco.

Se il pacco si blocca a Corcolle è praticamente impossibile sapere se è fermo o no là, cosa manca, che succede, perché ci vuole tanto. Provate a fare qualche ricerca su Google, provate a leggervi le discussioni del forum di ebay di gente che aspetta roba.
Ma non mangiate prima eh, la lettura può ostacolare la digestione. Io vi ho avvertito.

E ci sono ben 19 numeri da provare, mi assicurava l’addetto doganale, da 0645143310 a 0645143329. Peccato che non ne funzioni neanche uno.

Neanche uno. Se il pacco è fermo a Corcolle, anche conosciuto come IL BUCO NERO DEL BASSO TEVERE, per voi è finita.

Finita.

Finita…

Annunci
9 commenti
  1. m. ha detto:

    sakki comment kaitanoni, “say it!” click shitara kieta… nande…
    shikata nai node mouichido kakimasu.
    Tonari, Genki? souieba kekkyoku Kyoto issho ni ikanakatta ne. Ho mandato una busta dall’italia a Giappone con DHL. Ci deve volere ad arrivare solo un giorno o due, ma ci è passto una settimana. Ho pagato 48 euro per questo servizio. Almeno… è arrivata, ma maniawanakatta….

    Ho iniziato un nuovo blog.
    http://mskfromjp.splinder.com/

  2. albino ha detto:

    Lo so, lo so, LO SO!
    Vogliamo parlare della mia spedizione via nave port-to-port Australia-Venezia?
    Arrivata la roba al porto di Venezia l’hanno caricata in camion per farla sdoganare A MILANO, e poi hanno chiamato mio padre per dirgli che doveva pagare qualcosa come 700 euro per tasse, balzelli, sdoganamento, spedizione Venezia-Milano, e qualcosa come 8 euro al giorno + IVA per ogni giorno in cui il pacco era rimasto in storage a milano.
    Ovviamente mio padre doveva DIMOSTRARE di essere mio padre, per cui ha dovuto prendersi ferie per fare certificati vari (residenza, etc), poi ho dovuto scannerizzare e mandare i miei documenti, etc… e intanto passavano i giorni e il conto lievitava.

    MALEDETTI. La prossima volta brucio tutto piuttosto.

  3. Akanishi au Québec ha detto:

    Guarda una volta mi sono fatto spedire un pacchetto da Udine a Roma. Facevo meglio a farmi 14 ore di treno e andare a prenderlo a mano. E’ una merda.

  4. Filax ha detto:

    Cristo…2 ore fà ho scritto ad un tizio che il suo cavo component non mi è ancora arrivato dopo 20 giorni ed ora trovo questo articolo.
    Penso che per me sia finita…

  5. kiruccia ha detto:

    Poteva sempre finire a Roserio! Io sono SICURA che c’è qualche impiegata che tro*eggia nelle discoteche di Milano col reggiseno atomico che ho comprato da Victoria’s Secret e mai ricevuto…

  6. ALX ha detto:

    Anch’io sto vivendo questa esperienza per la prima volta , al numero di telefono che c’è sopra i documenti che arrivano a casa non risponderà nessuno ..ma grazie a questo forum ho letto che ci sono varie linee , quindi sapendo che di solito le aziende anno contratti con linee conseguenti , hanno numeri finali che variano di uno in uno(10-11-12-13-ecc.) , al secondo tentativo (11) ho parlato con il sig. giuseppe al numero 06-45143311 , non so se ho risolto , ma lo spero , almeno ho fatto controllare che le mail mandate con i documenti scansionati siano state ricevute , perchè come leggo sui forum i fax non danno esito positivo .
    Spero che sia stato d’aiuto .. e spero che non debba impazzire per avere un pacco che in 5 giorni ha attraversato il mondo intero , ed è parcheggiato a roma da 15 giorni !!

  7. Tonari ha detto:

    Scusa, leggendo la prima riga credevo ti riferissi al terremoto in Giappone, ma in effetti anche il magazzino di Corcolle non scherza quanto a calamità :))

    Comunque grazie delle informazioni.

    • ALX ha detto:

      Ah .. ma leggo solo adesso che tu vivi in giappone , tu stai vivendo tutta la catastrofe? Sono vicino a tutte le persone che hanno subito tutto questo male , sono allibito di quanto coraggio hanno i giapponesi , dovremmo imparare da loro .
      Beh .. per il primo messaggio che ho scritto mi riferivo , come tutti i post precedenti al deposito di corcolle come tu hai scritto .
      Ho sentito la necessità di condividere queste informazioni , se possono facilitare qualcun’altro .
      Ciao a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: