Il mondo delle cazzate

Sabato mi trovavo a Himeji in attesa di un amico. Mentre lo aspettavo ho deciso di farmi un giro al Forus (niente a che vedere con Sante Licheri), un centro commerciale al centro di Himeji distribuito su due palazzi “gemelli”.

Al suo interno vari negozi, in particolare di vestiti e chincaglierie, ma nonostante l’impressionante densità di patata che vi si ritrova vi assicuro che ero entrato solo per dare un occhiata a ehm i CD di Tower Records, famosa catena di negozi di musica.
C’ero già stato altre volte, ma non ricordavo esattamente in quale dei due palazzi fosse, così sono entrato in uno a caso e ho preso a salire con la scala mobile. Ho cominciato a guardarmi attorno, sempre per ehm controllare dove fosse Tower Records, ma non son proprio riuscito a trovarlo: probabilmente stava dall’altra parte. Nondimeno ho deciso di arrivare fino all’ultimo piano, dove non mi ero mai spinto.

Quando finalmente vi sono giunto ho scoperto che tra lo splendore dei vestiti, dei trucchi e delle gonnelle in realtà si nasconde

Il mondo delle cazzate

Il mondo delle cazzate è un luogo fatato pieno di negozi stracolmi di cazzate! C’è ad esempio il negozio di giocattoli usati, dov’è possibile trovare modellini giganti di Jeeg Robot d’acciaio, portachiavi improbabili e chicche a due lire di oggetti per cui l’otaku medio italiano darebbe la mano destra.
C’è il negozio di appassionati di modellismo, una categoria qui molto vicina a quella dei succitati otaku, con tanto di sezione dedicata esclusivamente ai trenini (che qui trovano molti appassionati – escono persino delle riviste sui treni, come da noi ci son quelle sulle macchine -).
C’è l’angolo dei gachapon, non proprio nutritissimo, ma dignitoso, e che è riuscito a spillare anche a me 400 yen.

Quindi troviamo il negozio dei giochi di carte, da tavolo e di ruolo. Qui scusate vorrei soffermarmi un attimo sui casi umani che erano seduti ai tavoli intenti a scambiarsi colpi a suon di Magic o chissà cosa (non dico che chi gioca a Magic sia un caso umano, ma quelli lo erano).  Nerd all’ultimo stadio, occhiali, ingobbiti, fica più lontana di Plutone: eccomi dieci-undici anni fa, nel mio periodo di massimo splendore nerdaceo.
Osservandoli, per la prima volta mi son quasi sentito fortunato di essere nato in Italia, dove gli stimoli per tirarsi fuori da tale stadio sono molteplici, e non in Giappone, in cui invece c’è un tal ben di dio da rischiare di non uscirne più.
Ma subito dopo, scartabellando tra gli scaffali dei manuali dei giochi di ruolo mi son ritrovato a pensare “Ah quanto ci saremmo divertiti co sta roba!”, segno che sotto sotto dentro di me è rimasto un angolo otaku ancora intatto.

E infine c’è il vero e proprio negozio delle cazzate! Questo è il posto che mi ha esaltato più di tutti e in cui tornerò senza dubbio a comprare i vari regali a amici e parenti per quando tornerò in Italia!
Per tale motivo non posso essere molto preciso sulla natura dei tesori che vi sono custoditi, farò solo un paio di esempi: il modellino di SuperMario da muovere con un telecomando a forma di joypad Nintendo e la carta igienica stampata come  bigliettoni da 10000yen, per poter provare l’ebbrezza di pulirsi il sedere a suon di milioni.

Per il resto taccio e rimando le sorprese al mio ritorno (e a chi le riceverà).

In ogni caso una vera miniera d’oro, le tipiche cose che mandano in visibilio noi occidentali nippofili, e a prezzi stracciati! Sarebbe da aprirci un businness, con tanto di prezzi amici per chi legge il blog (un semplice ricarico del 250%, spese di spedizione escluse – e sarei già buono visti i vampiri che ci sono nelle fumetterie nostrane -).

Chi lo sa, un giorno magari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: