Universi paralleli

Al di là del fatto che l’estate scorsa a Suma mi hanno rubato il portafoglio e al di là delle mie vicissitudini più o meno recenti con l’altro sesso, vorrei fornire un’ulteriore prova a favore della teoria che sto elaborando in questi ultimi tempi, secondo cui in realtà non vi sto scrivendo dal Giappone, ma da un Paese che gli assomiglia molto o addirittura da una dimensione parallela.

Domenica ero bello tranquillo che mi facevo le mie cose. Mi ero appena alzato, saranno state le nove, e stavo facendo colazione con marmellata e cereali (!). Ad un certo punto suonano alla porta. Dal videocitofono vedo due persone. Ancora con le caccole del sonno e i capelli in disordine vado ad aprire e mi ritrovo davanti un signore e una signora.
I due ovviamente si stupiscono molto della presenza di uno straniero a Takasago, ma mi allungano un opuscolo e cominciano a parlarmi…

… della Bibbia.

Venuti a sapere della mia provenienza, il signore tira fuori un libretto scritto in varie lingue e mi fa leggere una pagina in italiano.

Testimoni di Geova. In Giappone. A Takasago.

E fermi tutti: è la seconda volta che vengono a bussarmi alla porta. La prima era stata tempo fa, una mamma col figlioletto, ma avevo fatto spallucce alla curiosità dell’evento. Chissà che non siano passati altre volte quando non c’ero.

Il tipo comincia a spiegarmi un po’ di cose sulla sua religione, ma io lo interrompo dicendo che essendo italiano ne so abbastanza, ce ne parlano fin da piccoli. Il signore si stupisce: davvero? Io mi stupisco che il signore si stupisca: vabbè che non sei cattolico, ma almeno lo saprai che a Roma c’è il papa no?
In ogni caso gli faccio capire molto cortesemente che non sono interessato, prendo l’opuscolo per farlo contento e mi congedo tra sorrisi e inchini.
Do un’occhiata alla copertina: “L’inferno è un luogo da temere?”

Stavolta ero già alzato, ma io mi auguro che non gli capiti mai di venirmi a suonare mentre dormo, altrimenti potrebbero scoprirlo.

Annunci
3 commenti
  1. zazie ha detto:

    In verita’ non e’ cosi’ strano….Giappone, Italia e USA sono i paesi con il piu’ alto numero di Testimoni di Geova. A Tokyo li ho incontrati piu’ volte per strada.

  2. Tonari ha detto:

    In realtà credo che ci sia qualcosa da queste parti, una casa del regno o similari. Altrimenti per quanti siano non si spiega dai (210mila su una popolazione di 127 milioni e per due volte son venuti da me?)

  3. Okami ha detto:

    Si vede che hai la faccia da religioso convinto.
    Da culto dell’inugami forse. XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: